Tritarifiuti
Dissipatore Domestico

Modelli di Tritarifiuti

Tritarifiuti Piacenza - Dissipatore Alimentare Piacenza - Imperialacque

TRITARIFIUTI
DOMESTICO

Vantaggi:
– Comodità. Tutto l’organico viene smaltito comodamente tramite il proprio lavello e non sarà più necessario il sacco dell’umido

– Maggior igiene. Si elimina il sacchetto dell’umido, spesso conservato sotto il lavandino generando cattivo odore e sporcizia

– Ecologico e a basso impatto ambientale. Dissipare l’umido in casa propria è un gesto etico e morale di tutto rispetto

– Risparmio alto nei Comuni dove le tasse sui rifiuti
vengono calcolate con la tessera magnetica

.PDF Catalogo e Schede Tecniche

Il Tritarifiuti per la tua casa

I rifiuti domestici sono un problema sempre più attuale e insistente. Una famiglia media produce, ogni anno, il 30% di rifiuti umidi e organici sul totale della sua produzione pro-capite e si calcola che per smaltirlo si spendono circa 350 euro.

Con l’obbligo della differenziata, lo smaltimento dell’umido crea non pochi problemi, soprattutto per quanto riguarda la sua conservazione. Il Tritarifiuti domestico, detto anche Dissipatore Alimentare, è una soluzione per eliminare del tutto il problema dello stoccaggio e dell’accumulo dell’umido in casa. I rifiuti chiamati comunemente umido sono tutti quelli provenienti dagli scarti alimentari e tutti i prodotti naturalmente biodegradabili.

Il Tritarifiuti è un investimento che può apportare evidenti vantaggi e comodità e noi di Imperialacque siamo in grado di offrirti una gamma di prodotti all’avanguardia e un’assistenza eccellente in caso di necessità.

Risparmio ed Ecologia

Le discariche, con i loro rifiuti organici, sono la terza grande fonte di produzione di metano, pericoloso agente dell’effetto-serra che dalla metà degli anni 90 la normativa europea ha chiesto agli Stati membri di ridurre drasticamente.

In alcuni stati, dove le case sono state dotate di Tritarifiuti domestico, sono stati ridotti il metano e i rifiuti da portare in discarica da 3.500 a 1.300 tonnellate l’anno. Con la biomassa derivata dai dissipatori hanno prodotto fertilizzante e nuova energia.

Quanto ai consumi, in uno dei tanti comuni autorizzati in Italia per l’impiego nelle case del Tritarifiuti elettrico, hanno calcolato con precisione che il consumo elettrico annuo derivante equivale a 0,23 euro e quello idrico a 0,76 euro a persona. A fronte di grandi risparmi per i comuni e per le famiglie (meno rifiuti, meno tasse).

Desideri maggiori informazioni?
Richiedi un PREVENTIVO GRATUITO!